Il manifesto

1. Ogni azione che aspiri ad un cambiamento (più o meno rivoluzionario) individuale e collettivo non può essere intrapresa se non in termini progettuali

2. Ogni cambiamento che sia radicale necessita di una progettualità profonda e radicale

3. Un pensiero radicale mira a stimolare una riflessione sulla profondità dei valori che ispirano le nostre azioni, il loro senso in termini di specifiche interpretazioni della realtà

4. Ogni pensiero radicale che aspiri a generare delle azioni critiche costruttive (nei confronti di se stessi, ma soprattutto nei confronti del tessuto sociale in cui si muove colui che lo produce) necessita di essere stimolato in modo traumatico

5. Un trauma provocato dall’arte ha una valenza estetica oltre che concettuale. Esso pertanto investe una dimensione emozionale totale che stimola una riflessione costruttiva in vista di una provocazione positiva

  1. 1. Every action which aims at a (more or less revolutionary) individual and collective change cannot be undertaken differently than a project.

2. Every change which is radical needs a radical and deep planning.

3. A radical thinking aims at stimulating a reflection on profundity of values that inspire our actions – with their meaning in relation to specific interpretations of reality.

4. Every radical thinking that aims at generating constructive critical actions (for ourselves but especially for the social fabric where we act) needs to be stimulated in a traumatic way.

5. A trauma produced by art has an aesthetic value in addition to a conceptual value. Therefore, it embraces a total emotional dimension which stimulates a constructive reflection for a positive provocation.